martedì 20 dicembre 2016

E' tempo di auguri ... e di riposo

NOTA: LEGGETE IL POST FINO ALLA FINE, C'E' UNA STUPENDA STRENNA NATALIZIA OFFERTA A TUTTI VOI DALLA REISS ROMOLI SRL

Carissimi lettori, come consuetudine ReissBlog durante il periodo Natalizio e l'inizio del nuovo anno va in vacanza.

ReissBlog è migrato sulla nuova piattaforma blogger di Google da circa 10 mesi (precisamente dal 15 Febbraio 2016). Durante questo periodo vi sono stati più di 19.000 contatti, sicuramente poca roba rispetto a molti altri blog, ma considerando che questo è un blog tecnico di un settore specifico, diretto a un pubblico prevalentemente Italiano, e che io non sono né un fashion blogger né un food blogger, non posso che ritenermi soddisfatto. E comunque ci sono state anche molte visualizzazioni dall'estero, credo dai nostri giovani emigrati. Queste sono le statistiche per nazione di provenienza (non tutte, Google mostra solo le prime 10):



Ci sono state anche visualizzazioni da Israele, dalla Siria e da vari Paesi Arabi, forse perché attratti dal mio libro su IS-IS !!!

Per chiudere, due cose. La prima, io che sono Marchigiano di origine e Abruzzese di adozione, non posso che volgere un pensiero a tutte le persone colpite dal dramma del terremoto, dramma che conosco bene personalmente avendolo vissuto 7 anni fa in prima persona. Ogni volta che penso a quei bellissimi borghi distrutti, borghi che conosco molto bene perché erano il momento di ristoro dopo i miei lunghi trek sui Sibillini e sui Monti della Laga, sono assalito da un velo di malinconia. Ma conoscendo la tempra dei popoli della montagna, sono certo che presto torneranno alla vita, come è sempre stato.

La seconda. Ero solito in passato sfidare i miei amici con dei piccoli problemi di networking. Quest'anno invece voglio lasciarvi la più bella dimostrazione che io conosca, di un celebre teorema che tutti noi abbiamo imparato da piccoli. La dimostrazione è tratta dal testo Lilavati ( = “il bello”), scritto dall'astronomo e matematico indiano Bhaskara, che risale al 1150 d.C., ma che per questa dimostrazione, fa riferimento ad un Sulvasutra dell'800 a.C. (la datazione è un po' incerta, ma sicuramente antecedente al VI secolo a.C.). La bellezza della dimostrazione sta nell'unica parola presente al di sotto del disegno: 



La sfida sta nell'indovinare di quale Teorema si sta parlando, ma la risposta è molto molto facile.

Ho trovato questa dimostrazione leggendo il libro "I Numeri nella Storia dell'Umanità", scritto dal mio ex-collega Stefano Breccia, purtroppo scomparso prematuramente (tra l'altro, il figlio Alessandro è un brillante Ingegnere Cisco). Stefano era una persona schiva, ma di una intelligenza fuori dal comune, dagli interessi più disparati. Era un grande esperto di Computer Graphics, un ottimo Egittologo, un brillante matematico e giocatore di scacchi, un esperto di religioni, un pilota di alianti, e chissà quanto altro ancora che magari mi è sfuggito. Per ricordare Stefano e per darvi una prova tangibile del suo multiforme genio, la Reiss Romoli srl ha deciso di regalare ai lettori di questo blog la copia elettronica del suo libro, che potete scaricare a questo link. Se e quando avrete tempo dategli un'occhiata, è bellissimo.

Ciò detto, io, il mio co-blogger Lorenzo Salvatore e tutta la Reiss Romoli, vi facciamo tanti auguri di Buon Natale e di un ottimo 2017. E mi raccomando, andateci piano con le libagioni !!!




11 commenti:

  1. Ricambio gli auguri, ed il pensiero a chi sta affrontando grandi difficoltà. Il libro è graditissimo regalo per la mente. Mi pare di aver scorto un piccolo refuso a pag 191 della seconda parte (il lato FC=AD e non AB)

    RispondiElimina
  2. Quando si dice il genio ... E' vero, c'è un refuso (e credo non sia l'unico, non ho mai visto libri senza refusi). Complimenti a Riccardo che lo ha scovato.

    RispondiElimina
  3. Ogni volta che vedo le tue iniziative cresce in me la malinconia per aver perso quel grande patrimonio di tutta la nostra azienda che era la Reiss Romoli.
    Grazie per farci rivivere quei momenti: #WReissRomoli si direbbe su Twitter.
    Un abbraccio ed un augurio a voi tutti

    RispondiElimina
  4. Scalamento degli altari di Agni (Sulvasutra) secondo quella che diventerà la formula del quadrato del binomio:
    (a+b)^2= a^2 + b^2 + 2ab (dove rispettivamente in forma grafica:
    i a^2 e b^2 sono rappresentati nella figura dai due quadrati (grande e piccolo) e 2ab sono i 4 triangoli sempre della prima figura; questi poi li ritroviamo nella seconda figura mentre il qudrato della seconda figura rappresenta il nuovo quadrato a+b.
    di solito misurati in purua ovvero "uomini con le braccia alzate" e veniva usata come metodo per ingrandire gli altari (Agni) di base quadrata di una data dimensione...
    Non è farina del mio sacco ma in questi giorni sto leggendo un bellissimo saggio: La matematica degli dei e gli algoritmi degli uomini di Paolo Zellini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà, se ci fai caso, è anche la dimostrazione del Teorema di Pitagora. E' vero che dimostra anche il quadrato di un binomio, ma per questo non servirebbe il disegno all'interno della figura a destra, basterebbe solo il quadrato esterno. Comunque Vincenzo, complimenti per la tua dotta lettura. Cercherò anch'io di procurarmi questo libro di Paolo Zellini.

      Elimina
  5. ....dimenticavo...
    Ovviamente un augurio a tutti voi di Buon Natale e di un sempre più splendido anno nuovo....
    PS continuate così.... la cultura DEVE essere come la marmellata, voi tutti ne avete dei camion da spalmare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per queste belle parole e auguri anche a te.

      Elimina
  6. Ciao Tiziano,
    come sempre regali perle di saggezze e grande umanità.

    Il tuo blog è sicuramente un punto di riferimento utile, per chiunque voglia approfondire certe tematiche o semplicemente aggiornarsi sugli sviluppi tecnologici.

    Un grazie a te ed i tuoi collaboratori, ed ovviamente un sereno Natale a tutti i lettori e un felice 2017.

    RispondiElimina
  7. Giovanni De Caro29 dicembre 2016 18:15

    Ricambio gli auguri. E' sempre una gioia poter contare sul vostro gruppo. Auguro a tutti un buon 2017 con la speranza che ci siano nuove opportunità per incontrarvi e collaborare in modo proficuo, come peraltro è sempre avvenuto anche in passato.

    RispondiElimina
  8. Ringrazio con affetto da parte mia e di tutta la Reiss Romoli, ottimo Gianni.

    RispondiElimina